Nutrizione Dedicata > Fibre e benessere nella dieta senza glutine

Fibre e benessere nella dieta senza glutine

 

Le farine e i cereali più comunemente usati nella dieta senza glutine (riso e mais) sono fra i meno ricchi di fibre. Questa caratteristica, associata alla significativa quantità di amidi (utili per le proprietà addensanti) dei prodotti privi di glutine, comporta una maggiore attenzione da parte di chi segue una dieta senza glutine ad assicurare al proprio organismo un’adeguata e costante introduzione di fibre, capaci di svolgere un’azione protettiva sull’intestino, favorire la sua funzionalità e abbassare il carico glicemico derivante dalla presenza degli amidi, evitando così lo sviluppo di squilibri nutrizionali quali iperglicemia, obesità, ipercolesterolemia...

Tutti gli alimenti di origine vegetale contengono fibre, le fibre insolubili si trovano principalmente in alcuni tipi di ortaggi (broccoli, carciofi) e nei cereali integrali; quelle solubili in frutta e legumi. Le fibre, solubili e insolubili, sono importanti componenti della dieta di ogni giorno, infatti, non essendo immediatamente digeribili arrivano integre sino all’intestino svolgendo un ruolo di fondamentale importanza per il benessere generale dell’organismo:
- favoriscono la regolarità intestinale
- hanno un effetto disintossicante
- aumentano il senso di sazietà
- diminuiscono l’assorbimento di grassi e zuccheri
- contribuiscono a contenere il colesterolo
- hanno un effetto prebiotico sulla microflora intestinale

La razione raccomandata è di circa 20/35 grammi di fibre al giorno. Questa indicazione non va adottata nei bambini, negli anziani e nelle persone sottoposte a diete speciali. Nei bambini la razione giornaliera raccomandata è di 5 grammi più 1 grammo moltiplicato per l’età, quindi la razione giornaliera raccomandata di fibre per un bambino di 5 anni è di circa 10 g, mentre per un bambino di 10 è di 15 g.

L’aumento dell’apporto di fibra, entro i limiti raccomandati, deve avvenire con moderazione e gradualità. Esagerare con l’apporto di fibra può ostacolare l’assorbimento di alcuni minerali tra cui il calcio, il selenio, il ferro, lo zinco.

di Marina Ottaviani


Archivio approfondimenti:

Primavera, stagione di scampagnate e picnic

La Primavera è la stagione delle scampagnate e dei picnic all'aria aperta. Ecco qualche consiglio per un pranzo senza glutine all'aria aperta salutare e ricco di gusto.

A Pasqua pieno come un uovo? No grazie!

Tra i peccati di gola di Carnevale e quelli di Pasqua è importante prendersi delle pause risparmiando sulle calorie. Cibi di stagione, qualche giusto accorgimento e un pò di sport sono ottimi alleati per restare in forma.

Freddi invernali? Corriamo ai ripari!

Nel periodo invernale è fondamentale sapere quali sono le scelte alimentari più indicate per il proprio benessere. Conoscere gli ingredienti giusti da utilizzare in cucina è fondamentale.

Avanzi marsch!

Saper riutilizzare gli avanzi di cibo per evitare inutili sprechi creando allo stesso tempo piatti gustosi e genuini. Possibile, ma con qualche giusto accorgimento.

Festività natalizie? Attenzione alla linea!

Il Natale è un momento di grandi mangiate. Riuscire a godere dei piaceri della tavola restando in forma è possibile, bastano pochi accorgimenti nutrizionali e un pò di esercizio fisico.

Come cucinare senza uova?

La cucina senza uova può essere una necessità o una scelta alimentare, in entrambi i casi però è giusto conoscere le alternative più corrette per sostituire questo importante ingrediente.
Precedente12Successivo