Ricetta impasto per la pizza

Publication date: 12/10/2015 10:07:45
Domanda

Buongiorno. Ho comprato il mix di farina NutriSì. Vorrei provare a fare l'impasto per la pizza per poi condirla a piacimento. Guardando il sito mi sembra di aver capito che devo aggiungere anche alfre farine.... mais o riso.... Può essere cosi gentile da darmi un a ricetta? Io poi ho la macchina per il pane con la quale altre volte ho preparato l'impasto con le farine di grano. Posso usare lo stesso la macchina? La ringrazio tantissimo se potrà rispondermi. Cordiali saluti Cristina Faberi

Risposta

Buongiorno Cristina,
ecco qui una valida ricetta per ottenere una pizza senza glutine gustosa e molto leggera:

300 g di mix farina
30 g di farina di grano saraceno
1 g di lievito secco
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
una presa di sale.

Inizia miscelando le farine con il lievito, aggiungi l'acqua e impasta fino a completo assorbimento. Aggiungi sale ed olio e continua ad impastare fino ottenere un composto liscio ed omogeneo. Copri l'impasto con la pellicola o con un coperchio e metti in frigorifero a maturare per 16/18 ore.
A questo punto togli l'impasto dal frigorifero, dividilo in due e stendi due dischi di pasta del diametro di 22 cm (o più se la desideri più sottile). Fai rilievitare 2 ore circa, condisci a piacere e cuoci in forno caldissimo. Se vuoi fare più veloce, puoi aumentare la quantità di lievito a 7g, facendo lievitare l'impasto coperto per 1 ora fuori dal frigorifero.
Per ottenere un ottima pizza è molto importante anche il metodo di cottura: il consiglio che voglio darti è quello di cuocerla alla temperatura più alta del forno (250°), sopra la teglia (leccarda) del forno stesso, rovesciata e posizionata sul fondo.

Per poter utilizzare in sicurezza la medesima macchina del pane usata anche per impasti glutinosi è necessario pulirla minuziosamente (aiutandosi anche con piccoli spazzolini con setole rigide per poter entrare negli spazi più nascosti) in tutte le sue parti interne ed esterne con acqua e sapone per stoviglie, avendo poi cura di asciugare bene il tutto.

Per qualsiasi altro dubbio non esitare a contattarmi e se provi questa ricetta facci sapere il risultato.
Un caro saluto - Emanuela

Immagine/CmsData/IconaCappelloRosso.png