Sensibilità al glutine

Publication date: 08/05/2013 12:58:50
Domanda

Buongiorno! Avrei un domanda per la nutrizionista. Io non ho particolari allergie o intolleranze alimentari, ma molte delle mie amiche ultimamente sono diventate sensibili al glutine o hanno deciso di eliminare alcuni alimenti dalla loro dieta perché dicevano che le creavano problemi. Mi può spiegare come mai questa intolleranza (almeno nella mia percezione) è in aumento? È inoltre, anche se io non ho disturbi particolari, è meglio che riduca il glutine ? Grazie

Risposta

Gentile signora, in effetti i casi di persone intolleranti al glutine sono in aumento sia perchè grazie alla maggiore attenzione dei medici e ai test sierologici è più semplice oggi diagnosticare la celiachia nell'adulto, mentre un tempo si pensava che fosse solo una patologia del bambino, sia anche perchè c'è questa nuova entità, la "sensibilità al glutine" che probabilmente è in aumento per vari motivi, tra cui non ultimi l'uso eccessivo in Italia di grano tenero e tecniche di panificazione con lievitazione troppo rapide. Non è il caso che tutti seguano una dieta senza glutine, ma ridurre il consumo di prodotti a base di farina di grano tenero, riscoprire altre varietà di grano più antiche come il monococco, l'uso più frequente di cereali naturalmente senza glutine come riso, mais, miglio, grano saraceno, quinoa potrebbe essere una buona soluzione per non esporre il nostro intestino ad un carico eccessivo e continuato nel tempo di glutine.

Immagine/CmsData/IconaRaccomandazione.png